Cooperativity

CoOPERAtività

in collaborazione con l’“RSA Le Magnolie” e la “Casa di Riposo C.S.D. Il Gignoro”, rivolto alle persone con Alzheimer o altre forme di demenza e per chi se ne prende cura.

CoOPERAtività, che fa parte del programma LIGET,è il progetto dell’Opera di Santa Maria del Fiore, è un progetto che si prefigge attraverso attività dialogiche e di narrazione creativa realizzate nel Museo e nei monumenti dell’Opera di Santa Maria del Fiore una serie di obiettivi: promozione del benessere, espressione, gestione e condivisione delle emozioni, trovare nuove forme di comunicazione, generare opportunità di inclusione sociale abbattendo lo stigma che circonda le persone con decadimento cognitivo e le loro famiglie, integrarsi in una rete di supporto culturale e sociale.

Il nome CoOPERAtività nasce dall’unione di più parole, è legato a collaborazione, come insieme di esperienze, competenze, storie, emozioni e pensieri, al nome dell’istituzione Opera di Santa Maria del Fiore ed infine alla creatività come anche operosità, attività, elemento importante da stimolare quotidianamente nella vita delle persone anziane in genere e non solo.

Lo staff è composto da due operatrici museali, due animatrici geriatriche, uno psicologo ed un fotografo, per testimoniare e valutare qualitativamente e quantitativamente lo svolgimento e la programmazione delle attività.

Nelle giornate di mercoledì, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, sono previsti quattro cicli di incontri da gennaio ad aprile (prima sessione) e da settembre a dicembre (seconda sessione), composti ciascuno da due differenti attività.

Il primo appuntamento viene dedicato all’interpretazione libera e personale di un’opera d’arte o di un contesto ambientale, attraverso la stimolazione da parte del conduttore dell’espressione individuale di ciascun partecipante, delle sensazioni, dei pensieri e delle emozioni che possono scaturire secondo la propria sensibilità ed esperienza, senza preconcetti o limiti. In questa attività viene ribadito più volte che non esiste giusto o sbagliato, che non è necessaria la cultura storico-artistica, ma piuttosto l’ascolto e la libertà di esprimersi senza dover ricorrere a conoscenze, spiegazioni o informazioni precostituite, e indipendentemente da ricordi pregressi.

Attraverso lo strumento del TimeSlips, durante lo svolgimento si cerca di evitare l’ansia e le dinamiche legate proprio allo sforzo prestazionale, per creare un clima sereno, più aperto ad un commento senza vincoli e creativo.

Un trascrittore annota e rielabora le osservazioni dei partecipanti co-costruendo una poesia o un racconto, seguendo lo sviluppo del momento, che vengono riletti ad alta voce nella fase finale dell’attività.

Un altro strumento utilizzato è l’“Inventafavole”, che conduce i partecipanti all’invenzione di un racconto affabulato attraverso illustrazioni che riproducono le opere del Museo.

Il secondo appuntamento si può considerare un approfondimento del primo, in quanto a partire dall’utilizzo degli stessi strumenti si va ad esplorare maggiormente la relazione fra carer e anziano, e la comunicazione delle emozioni attraverso non solo il linguaggio, ma anche la gestualità, secondo suggestioni scaturite al momento.

Oltre ai pomeriggi dedicati alle attività sono previsti due incontri solo con operatori e care giver, uno di preparazione ed un altro finale per consultazione, discussione e costruzione di nuove pratiche insieme. Con l’occasione verranno consegnati anche degli album ricordo.

Gli appuntamenti sono gratuiti, la ricezione per la buona riuscita delle attività è soggetta ad una limitazione del numero dei partecipanti.

Prossima sessione:

Da Settembre a Dicembre

  • 5 settembre - incontro iniziale con carer Ciclo E e F
  • 12 e 19 settembre - attività Ciclo E
  • 3 e 10 ottobre - attività Ciclo F
  • 17 ottobre - incontro finale e consegna album con carer Ciclo E e F
  • 7 novembre - incontro iniziale con carer Ciclo G e H
  • 14 e 21 novembre – attività Ciclo G
  • 5 e 12 dicembre – attività Ciclo H
  • 19 dicembre - incontro finale e consegna album con carer Ciclo G e H

NB: Su richiesta si offre la disponibilità per incontri aggiuntivi e personalizzati.


CALENDARIO 2019 - SCARICA

Applicazioni
Una guida virtuale

Museo Duomo è la APP interattiva e gratuita che ti accompagna all'interno del Museo con informazioni e approfondimenti sulle Sale e sulle opere in esposizione. L’applicazione permette poi la lettura dei QRcode presenti nel Museo, attraverso cui i visitatori potranno accedere in modo diretto ai contenuti multimediali legati alle opere, alle promozioni e alle iniziative in corso. 

Get it on Google PlayApple store badge