Dal 01 novembre 2015 al 24 gennaio 2016

Bellezza divina - Tra Van Gogh, Chagall e Fontana

Uno straordinario percorso espositivo che attraversa otto secoli di storia dell'arte, dal Medioevo all'arte moderna, nella splendida cornice di Firenze. Una riflessione sul rapporto tra il sacro e l'arte attraverso il confronto tra celebri opere, dalla Pietà Bandini di Michelangelo alla Pietà di Van Gogh, dalla Cantoria di Luca della Robbia all’Angelus di Millet, dalla Maddalena penitente di Donatello alla Crocifissione di Guttuso. Il rapporto tra cristianesimo e arti visive si configura nel mondo europeo, pur tra alterne vicende, come la storia di una stretta e feconda alleanza.

Lo speciale biglietto congiunto, frutto della collaborazione tra l'Opera di Santa Maria del Fiore e la Fondazione Palazzo Strozzi, è valido dal 1 novembre al 24 gennaio 2015.

Per ritirare il tagliando d'ingresso è necessario presentare la ricevuta d'acquisto alla biglietteria di Palazzo Strozzi dal lunedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 19.


Dal 06 novembre 2015 al 08 dicembre 2015

Opera Viva - L'Opera di Santa Maria del Fiore. Gli uomini e la storia.

Una mostra fotografica che ritrae i volti di coloro che, generazione su generazione, per oltre 700 anni si sono avvicendati nel lavoro alla grande Cattedrale di Firenze. Donne e uomini che si sono passati il testimone del loro saper fare, che hanno saputo ascoltare il respiro profondo della grande Cattedrale, che hanno saputo leggerne l’anima, viverne la bellezza, trasmetterne i valori. Ancora oggi tutto questo vive.

Foto di Michele Pecchioli.


Dal 17 dicembre 2015 al 17 marzo 2016

Note al Museo

Scrigno di tesori artistici unici al mondo, il Museo dell'Opera del Duomo diventa anche casa della musica con la nuova rassegna concertistica Note al Museo, ideata e artisticamente diretta da Francesco Ermini Polacci, che si svolgerà fra dicembre 2015 e marzo 2016.

La Sala del Paradiso, cuore del Museo, accoglierà concerti con artisti di fama internazionale e proporrà programmi appositamente studiati per rendere unici questi appuntamenti musicali: un connubio di arte e musica che si propone come un valore aggiunto a quei principi di valorizzazione e promozione che da sempre guidano l’Opera di Santa Maria del Fiore. La varietà delle proposte musicali e la fama degli artisti chiamati si sposano, in questa prima edizione, ad un’altra caratteristica delineata dalla direzione artistica: quella della valorizzazione dei talenti musicali italiani.


07 gennaio 2016

La Bibbia nella cultura e nell'arte

La casa editrice UTET Grandi Opere e L’Opera di Santa Maria del Fiore presentano "La Bibbia nella cultura e nell’arte".

Giovedì 7 gennaio 2016, ore 18.30 -Museo dell’Opera del Duomo Piazza del Duomo, 9

Introduce: Marco Castelluzzo - Amministratore delegato UTET Grandi Opere

Lectio magistralis “Il racconto biblico con gli occhi di Lorenzo Ghiberti” : Monsignor Timothy Verdon - Direttore del Museo dell’Opera del Duomo

Letture dalle Sacre Scritture: Laura Morante - Attrice

Presentazione dell’opera: Monsignor Giuseppe Scotti - Presidente della Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger Benedetto XVI e Fabio Lazzari - Presidente UTET Grandi Opere


Dal 18 gennaio 2016 al 12 febbraio 2016

The best of the Duomo

Una raccolta di fotografie per raccontare i 720 anni di storia dell'Opera di Santa Maria del Fiore, dal luogo dove tutto è nato, la Bottega degli Scalpellini, passando per il Battistero, la Cattedrale, il Campanile fino alla vetta della Cupola del Brunelleschi. Una mostra dedicata a tutti coloro che, catturati dalla bellezza di Piazza del Duomo, cercano di dipingerne un pezzetto con il proprio smartphone o tablet, condividendolo con tutti gli utenti del web.


Dal 19 febbraio 2016 al 20 febbraio 2016

#emptyDuomoFi – EmptyMuseum a Firenze

Dodici Instagramers internazionali, la bellezza del capoluogo toscano, la piazza più famosa di Firenze come sfondo e la novità di un Museo appena aperto al pubblico. Dopo #emptyMET, #emptyLouvre, #emptyGuggenheim, #emptyTate, #emptyMAH arriva #emptyDuomoFi, l’evento pensato ad hoc per il nuovo Museo dell’Opera Duomo.

In & Out Conference è un evento dedicato alla comunicazione museale. La conferenza nasce dall’opportunità di dibattito con alcuni fotografi ed instagramers internazionali presenti a Firenze, invitati dall’Opera di Santa Maria del Fiore, per la realizzazione del primo #empty project museale italiano: #emptyDuomoFI


L’evento, ad ingresso libero previa prenotazione, si svolgerà sabato 20 febbraio,all’interno dei locali del centro arte e cultura dell’opera, in piazza duomo a Firenze, dalle 11:00 alle 13:00 – A tutti i partecipanti sarà dato in omaggio un ingresso gratuito al nuovo Museodell’Opera



Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016

La Maddalena Penitente di Donatello

In occasione dell’edizione 2016 delle Giornate Europee del Patrimonio (#GEP2016), nella Sala della Maddalena si svolgerà una presentazione del capolavoro di Donatello appena restaurato. 

Alle 17.00 una guida del Museo dell'Opera del Duomo illustrerà gli aspetti storico - artistici e le informazioni sull'opera d'arte dall'alluvione ad oggi.  

La spiegazione si terrà in italiano. 


Dal 21 ottobre 2016 al 26 febbraio 2017

Donatello e Verrocchio. Capolavori riscoperti.

La decisione di esporre al Museo dell’Opera del Duomo di Firenze due sculture della Collezione di Peter e Kathleen Silverman – un busto di terracotta raffigurante San Lorenzo, e un rilievo, similmente di terracotta, con la Decollazione di San Giovanni Battista – è maturata nel contesto della globale rivalutazione del patrimonio artistico dell’Opera resa possibile dall’ampliamento e riallestimento del Museo realizzati tra il 2012 e il 2015. 

Ambedue le opere Silverman gettano luce, infatti, su importanti capolavori conservati al Museo, permettendoci di individuarne il rapporto con altre realizzazioni e con altri artisti della prima metà del XV secolo.

Il San Lorenzo – recentemente riconosciuto come un’opera originale di Donatello – invita, nel presentare il martire paleocristiano come un giovane chierico bello e sereno, al raffronto con numerose opere dell’autore, che similmente mettono in rapporto la bellezza giovanile maschile e l’eroica fiducia in Dio. Tra queste vi sono alcune statue – che vedono la partecipazione anche dei suoi collaboratori – per il Duomo o per il Campanile e oggi al Museo: il cosiddetto Profetino, il bellissimo Isacco del gruppo raffigurante il Sacrificio d’Isacco, e la statua di un giovane profeta tradizionalmente identificato come San Giovanni Battista

Scarica Brochure


Dal 08 novembre 2016 al 12 dicembre 2016

In una Carne, il senso del corpo

L'esposizione nasce dalla collaborazione con la Sacred Art School - Firenze, la prima scuola di arte sacra che insegna discipline artistiche, accompagnate da teologia e storia dell'arte cristiana basandosi sul concetto innovativo di "scuola-bottega", proponendo un perfetto connubio artistico e formativo tra allievi e maestri.

La mostra, la prima nel suo genere, pone al centro dell'attenzione l'importanza ricoperta dal corpo umano nel cristianesimo, così come nella sua arte. Una mostra che, al tempo stesso, è saldamente radicata nel contemporaneo, presentando un'attualizzazione e insieme una provocazione sul tema: "In una Carne" prende forma da un gruppo di artisti già affermati, di diversa provenienza (da Firenze a Tokyo, fino a Filadelfia, Siviglia e Honululu), che hanno dato vita ad una scuola, e soprattutto dai loro studenti - in gran parte italiani, ma anche stranieri - provenienti da sette differenti paesi. 

Sala mostre temporanee. Ingresso adiacente all'entrata del Museo. 


Dal 20 gennaio 2017 al 28 febbraio 2017

A sud delle montagne - 11 artisti cinesi contemporanei

Cui Xiuwen, Fan Bo, Fang Lijun, Guan Ce, Qin Ai, Shang Yang, Su Xinping, Wu Didi, Xu Hong, Xue Song, Ye Yongqing: sono gli 11 artisti contemporanei più attivi della Cina, che vivono a Pechino, Nanchino, e Guangzhou. Le loro espressioni artistiche, che sono allo stesso tempo contemporanea, cinese, e universale, mostrano simultaneamente influenze del Rinascimento e della tradizione cinese.


Dal 10 maggio 2017 al 11 giugno 2017

Spirito Creatore

Un nuovo evento verrà ospitato nello spazio dedicato alle esibizioni temporanee del Museo dell'Opera del Duomo: si tratta dell'installazione artistica Spirito Creatore, realizzata in occasione del quinto centenario della Riforma Protestante e nel contesto di un convegno internazionale, promosso da istituzioni sia protestanti che cattoliche: "Le arti e l’ecumenismo".

Il titolo Spirito Creatore si riferisce all’amore di Dio che, intelligente e strutturante, nel mondo e nell’essere umano suscita vita, lo Spirito che aleggiò sulle acque primordiali e che coprì con la sua ombra la Vergine Maria, lo Spirito effuso dal Salvatore risorto sull’umanità redenta dalla sua croce. Lo stesso Spirito opera negli artisti, dando loro modo di comunicare mediante la bellezza.

Susan Kanaga e Filippo Rossi sono gli artisti che esporranno le loro opere, una scelta precisa: Kanaga, donna, americana e protestante; Rossi, uomo, italiano e cattolico, rappresentano - insieme alla loro arte astratta - una collaborazione in grado di comunicare le verità che uniscono tutti i cristiani, regalando al mondo una bellezza condivisa che lega insieme le persone.