L’interessamento dei granduchi medicei per Santa Maria del Fiore, parte del loro impegno secolare nell’adeguare Firenze al ruolo di capitale dinastica, va compreso nell’ottica del legame di questa famiglia con la Chiesa, più stretto di quello di altre case regnanti europee. Il principato - creato nel 1530 da papa Clemente VII, cugino di papa Leone X -, quasi sempre contava almeno un cardinale tra i figli cadetti. Per i Medici, come per altri principi nell’età dell’assolutismo, le solenni cerimonie che esaltavano la loro dignità – l’incoronazione, il matrimonio, il battesimo dei figli, le esequie pubbliche – erano tutte svolte nelle chiese maggiori, che più ancora dei palazzi e delle ville erano teatri della regalità. Ciò spiega l’attenzione del casato ad accrescere lo splendore del Duomo con la serie di grandi opere ancora leggibile all’interno della Cattedrale e al Museo: il nuovo coro e altar maggiore, la decorazione pittorica dell’intradosso della cupola, la teoria di grandi nicchie con statue degli apostoli e soprattutto i progetti per una nuova facciata.


Orario di apertura

Gli orari di ingresso ai monumenti possono in qualunque momento subire variazioni in ragione di eventi straordinari. Il Museo rimarrà chiuso il primo martedì di ogni mese.

Biglietto online
Accedi con un unico biglietto a tutti i monumenti
Ticket

L'accesso ai monumenti è consentito entro le 48 ore dal momento di accesso al primo monumento. Con lo stesso biglietto non si può accedere due volte allo stesso monumento.

La prenotazione per la Cupola di Brunelleschi è obbligatoria. Il servizio è gratuito.